Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 
 HOME > scuola - università    NOTIZIE O Line
 

“Gioco del Trasimeno”, oltre 200 studenti in gara il 14 marzo

Appuntamento a Passignano per la presentazione del videogame che diffonde la conoscenza del lago


Una gara a sette. Tanti sono gli istituti scolastici che giovedì 14 marzo 2013 si incontreranno a Passignano per sfidarsi al “Gioco del Trasimeno”. Una sorta di prova generale, su grande schermo, dell’omonimo videogame, fresco di produzione, realizzato da “Ideanimation” per conto di Provincia di Perugia, Living Lakes e Ufficio scolastico regionale. Dopo la prima versione cartacea del gioco (una rivisitazione del “Gioco dell’oca” in chiave locale), risalente a cinque anni fa, si è voluto compiere un passo in avanti, scegliendo una formula che meglio incontra le abitudini dei giovani. Il rivisitato “Gioco del Trasimeno” è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa, nella quale si è anche parlato dell’evento del prossimo 14 marzo, quando a Passignano nell’Auditorium Urbani, a partire dalle 9,30, oltre 200 studenti, delle seconde e terze classi delle scuole medie del territorio, daranno vita ad una grande sfida virtuale. L’incontro sarà presentato dal volto Rai Paolo Notari e vedrà protagoniste le rappresentanze delle sette scuole medie dell’area lacustre: la “Mazzini” di Magione, la “Bonfigli” di Corciano, la “Vannucci” di Città della Pieve, la “Rasetti-Rosselli” di Castiglione del Lago, e le scuole medie di Piegaro, Panicale e Passignano. A mettersi in gioco saranno due squadre, ciascuna delle quali sarà composta da un rappresentante per ogni scuola. Diffondere la conoscenza dell’ecosistema lacustre, della sua lunga storia e di tutto ciò che gravita attorno a questo ambiente attraverso uno strumento ludico: è questo lo scopo dei promotori del gioco che, come reso noto dall’assessore provinciale al turismo Roberto Bertini, nei prossimi giorni sottoporranno all’Ufficio di presidenza di Living Lakes la proposta di replicarlo per tutti i laghi che aderiscono alla rete mondiale. Per i rappresentanti dell’Ufficio scolastico regionale, Domenico Petruzzo e Gabriele Alfano, si tratta di una brillante intuizione che, proprio per questo, ha incontrato la convinta adesione delle scuole del territorio. Quest’ultime, in occasione della grande sfida di giovedì prossimo, presenteranno dei progetti sul Trasimeno a cui hanno lavorato nel corso dell’anno. “Il lago – ha commentato il sindaco di Passignano Claudio Bellaveglia – è un luogo ricco di opportunità. Investire su di esso significa investire a favore di chi ci vive e di chi lo viene a visitare per turismo. Auspico che la data del 14 segni l’inizio di un nuovo approccio, più impegnato, a favore di questo patrimonio unico”. All’evento di giovedì saranno presenti anche il presidente e il direttore della rete mondiale Living Lakes. Il Gioco di Trasimeno rientra nell’ambito del progetto provinciale “Ri-pescare il Trasimeno”.


(06-03-2013 16:01)



 
[ stampa ]  [ archivio ]  [ home ]

A Perugia, l'inganno di venticinque artisti internazionali

L'arte invade il porto di Marina di Scarlino

Vittoriana Benini, l’artista delle bambole, al Quirinale

Restaurato a Cosenza l’Oratorio dell’Arciconfraternita del Rosario

Peppe Capasso in mostra a Napoli

Arnaldo Pomodoro nella nuova sede della Fondazione